LA SVASTICA NELLE TENEBRE-NAZISMO MAGICO (LIBRO)

Il saggio di Castelli parla del nazismo ma va oltre la comune conoscenza di un movimento politico razzista, responsabile dell’Olocausto e di altri terribili crimini contro l’umanità. L’autore ci fa scoprire in maniera approfondita il volto nascosto del nazismo e i motivi occulti alla base di molte decisioni e viaggi dei gerarchi di Hitler. Il testo esamina gli aspetti interno del fenomeno svelandone il mistero. Si parla di Ariosofia e della Società di Thule fino a rivelare la fonte luciferina della mistica, della tecnologia e dell’antropologia nazista. Un libro ricco non solo di storia e di orrore, ma anche di mistero e di magia.

Introduzione

La Germania nazista visse al di fuori del tempo e dello spazio: magia, miti, leggende e scienza si fusero pericolosamente insieme dando origine ad un particolarissimo sistema politico -religioso – scientifico che non aveva precedenti nell’epoca moderna. I dodici anni del nazionalsocialismo non furono comunque una semplice aberrazione momentanea del pensiero tedesco ma bensì il frutto di un processo evolutivo in corso da alcuni decenni, pericolosamente accelerato dal disastroso esito della Grande Guerra e dal desiderio di rivincita del nazionalismo teutonico.

Ogni aspetto della vita germanica fu travolto per essere riedificato su nuove basi razziali pseudo – scientifiche, stesso destino condivise la scienza ortodossa, colpevole di essere schiava della cultura giudaico – cristiana al punto tale da essere rinnegata a vantaggio di una dottrina “ariana”, le cui radici traevano nutrimento dai miti ancestrali dei popoli nordici ed in modo specifico da quello tedesco. Sulla patria delle scienze esatte, sulla logica tedesca calò la notte di una dottrina irrazionale, ricreando sotto numerosi aspetti una sorta di medioevo ove la nobiltà e i diritti non derivarono dall’appartenenza ad una casta sociale ma bensì ad una razza.  In questo clima  tuttavia lo sviluppo tecnico non si fermò ma prese strade diverse rispetto al resto del mondo industrializzato. I tedeschi pur essendo in ritardo nello studio della bomba atomica costruirono missili che non avevano eguali tra le potenze alleate; razzi che costituirono, nel dopoguerra, le fondamenta su cui gli Stati Uniti costruirono le premesse per le missioni spaziali. Nello stesso tempo, se i nazisti ignoravano il radar, avevano creato apparecchi a raggi infrarossi altrettanto efficaci e mentre erano privi della tecnica dei siliconi svilupparono una chimica organica completamente nuova (gli anelli ad otto atomi di carbonio).

Nella delirante dottrina nazionalsocialista un nuovo credo pagano mirò a sostituire la religione cristiana, un culto incentrato sul sangue e sul suolo che avrebbe dovuto dividere l’umanità in due categorie: schiavi e padroni. Furono creati le sorgenti della vita i  cosiddetti Lebensborn dove generare bambini dalla caratteristiche fisiche esclusivamente ariane, parallelamente si crearono i primi campi di sterminio necessari per eliminare i sottouomini.

Riti magici, iniziazioni furono pratiche ordinarie presso l’Ordine Nero, il circolo formato dalle SS, gli invincibili cavalieri della croce uncinata, con sede a Wewelsburg, il cui compito di formare il Reich futuro, fu considerato d’enorme e vitale importanza.

Uomini scelti ed accuratamente addestrati furono inviati in tutto il mondo alla ricerca del Graal, di sacre reliquie, di Atlantide, di prove che avrebbero confermato la teoria del Ghiaccio Eterno o della terra concava. Ipotesi  fantascientifiche e bizzarre ma che furono inverosimilmente prese in considerazione dal vertice del Terzo Reich. E’ storicamente accertato, ad esempio, l’incredibile missione del 1942 nell’isola  di Rutgen  volta ad dimostrare la veridicità della teoria di Bender secondo la quale l’umanità abiterebbe l’interno del nostro pianeta, un’ipotesi  che rallentò, tra l’altro,  lo sviluppo della missilistica tedesca.

La svastica oscurò l’Europa, un antichissimo e magico segno, simbolo per millenni di prosperità e fortuna divenne l’incarnazione del male e di un folle disegno di dominio in nome del quale furono sacrificate migliaia di vite umane per i più aberranti e scellerati esperimenti.

Nulla fu tralasciato per raggiungere il traguardo della vittoria finale, un successo che avrebbe permesso alla Germania hitleriana non solo di dominare l’Europa od una parte del globo, ma, soprattutto, di stabilire una nuova era durante la quale la razza ariana avrebbe imposto le proprie regole a discapito dei popoli considerati inferiori. Lo stesso odio distruttivo di Hitler diventò per lui una specie di ossessione tanto da sottrarre importanti risorse alla macchina militare tedesca, per tutta la durata del conflitto, pur di raggiungere l’obiettivo di neutralizzare definitivamente il pericolo ebraico considerato dal fuhrer come l’unica sorgente dei mali del mondo, così come fu ritenuta indispensabile la ricerca dei “Maestri sconosciuti“, esseri superiori che avrebbero aiutato gli ariani a riconquistare l’egemonia  che meritavano.

La “Svastica nelle tenebre” è solo un modesto contributo alla letteratura già esistente, il cui apporto va ricercato nel tentativo di riunire in un solo libro i misteri, gli orrori, i miti e le convinzioni che hanno dominato e caratterizzato il Nazismo.

Indice

– Una Germania Magica

 Le  Origini delle Sette Segrete

L’Iniziazione al German Orden, tra religione e Misticismo

L’Inghilterra : La Golden Dawn

Il Mito di Thule, L’isola ariana ai confini del mondo

Madame Blavastky, la Signora dell’Occulto

 

-Gli Albori del Nazionalsocialismo

L’origine della Svastica

Dietrich Eckart, Il Creatore del Nazionalsocialismo

Il pensiero antisemita: I protocolli dei Savi di Sion

Welt Dienst, il Servizio mondiale

 

-I Talismani del Potere

All Ricerca del Sacro Graal

La Heilige Lance

 

-Le frontiere del nuovo Ordine

Neuschwabenland – L’ estrema colonia

Agharti il mondo sotterraneo

 

-L’Ordine nero

 Il tempio della Germania

I Cavalieri della Croce Uncinata

Magia e Miti delle SS

Karl Maria Wiligut

L’Anhenerbe

 

-Una Scienza alternativa

 Horbiger: Welteislehre

Bender e la terra cava

Haushofer e il Lebersraum

Teozoologia: La razza suprema

Progetto D IX

I teschi di cristallo

 

-Hitler il mago

Uno straniero misterioso

I maghi del Reich

La razza Padrona

Odessa e i “Werwulf”

 

-Le Armi segrete

 Fliegender Scheben

-Curiosità

La salute del Reich

L’AUTORE
Nato il 13.08.70 a Bollate (MI), diplomato nel 1989 presso l’istituto tecnico commerciale Mossotti e nel 1995 conseguita la laurea in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano. Collaboratore con il Corriere di Novara dal 1993 ed iscritto all’albo dei Giornalisti Pubblici dal 1998. Scrivere è una passione, nata per gioco durante gli anni di frequenza all’ateneo milanese dapprima con poesie (che in alcuni casi sono state segnalate in concorsi) per passare poi ai racconti (per la maggior parte di fantascienza) segnalati anche in questo caso in vari premi letterari. Altri hobby la Storia, la fotografia e la montagna. Impiegato nella pubblica amministrazione.

Autore: Marco Castelli

Edizioni Il Foglio

Pagg. 164 – Prezzo € 15,00

FONTE:http://www.misteria.org/la%20svastica%20nelle%20tenebre,%20marco%20castelli.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...